Salve, ho 25 anni,

e da qualche anno ho disturbi alimentari. Spesso ho improvvise abbuffate mangio tutto quello che mi capita, fino a quando la pancia mi fa male e poi vomito... il cibo è un ossessione, ci pensò costantemente e quindi non riesco a godermi NULLA nella mia vita.

Il mio dilemma è, con l’aiuto di professionisti davvero si può guarire definitivamente? Leggo solo storie di ragazze che ne soffrono e nessuno che racconta di essere guarita definitivamente.

Grazie per la risposta. L. M.

Buongiorno L., 
ci racconta che il cibo è diventato per Lei un ossessione non riuscendo a godersi niente della sua vita. Sicuramente bisognerebbe fare una raccolta anamnestica del suo caso.
Quali sono state le soluzione che fin'ora ha messo in atto per "risolvere" quello che per Lei è un problema?
Il suo malessere rientra in quel comportamento caratterizzato da irrefrenabile compulsione a mangiare, dovuta non tanto alla fame quanto al desiderio sfrenato della consumazione del cibo.
Molto spesso è la strategia che mettiamo in atto a peggiorare la nostra situazione, in quanto si rivela fallimentare.
Un trattamento efficacie per la sua problematica è l'approccio breve strategico, che attraverso l'uso di particolari prescrizioni e di una logica "non ordinaria" è in grado di intervenire sboccando la sintomatologia.
Si è creato un circolo vizioso, un rapporto di odio e amore con il cibo. Cerchiamo ogni giorno, ogni minuto e ogni secondo di non cedere alle tentazioni del cibo.
Proprio quest'ultimo comportamento La porta a non uscire dal circolo vizioso.

Ogni restrizione prepara l'abbuffata, il rinunciabile diventa irrinunciabile... cedere significa rendere l'irrinunciabile, rinunciabile.

Un caro saluto 

how to build your own site

Contatti

Indirizzo

Studio Privato:
Castegnero (Vicenza)
via Chiesa 47

Studio Associato:
via Marosticana 2, Bolzano Vicentino (Vicenza)

Contatti
Email: sabrina.germi@libero.it
Telefono: 340 2750306